Salta al contenuto principale
roche logo
Scegliere un tema
Scegliere un tema
Thema
Fokus mensch
Donna da dietro seduta su computer portatile
Blog

Storie forti dalla quotidianità di pazienti affetti da SM ed esperti

La vita con la sclerosi multipla comporta numerose sfide. Leggere come altri pazienti con questa diagnosi le stanno affrontando e come organizzano la loro quotidianità però può dare coraggio. I nostri autori, infatti, raccontano delle loro storie personali e delle cose da cui traggono aiuto nella loro gestione della SM. Anche gli esperti interverranno, offrendo non solo il loro giudizio dal punto di vista di esperti, ma anche consigli per come organizzare in maniera autonoma la propria vita con la SM.

Anchor-Menu:
48 Blog Post
Coronavirus colorato di giallo
27.05.2020

La SM ai tempi di coronavirus

La pandemia dovuta a coronavirus ha messo sottosopra il mio mondo, anzi, il mondo intero. Soprattutto perché le persone che, come me, soffrono di SM dovrebbero attenersi con particolare rigorosità alle misure preventive da attuare per contrastare la diffusione di COVID-19. Questo è il miglior modo possibile per noi, in quanto persone con malattie pregresse, per proteggerci da un’eventuale infezione. Tuttavia, ciò può essere difficile da capire per le persone che ci circondano, specialmente se quando la SM non è così evidente in una persona.

Paziente affetta da SM siede alla scrivania lasciando cadere la testa sulle mani
20.05.2020

Lavorare con la SM

Mi ricordo molto bene di un colloquio fatto con il mio neurologo poco dopo la diagnosi. Abbiamo parlato di una possibile riduzione delle ore di lavoro e mi ha consigliato di non lavorare più del 40%. La mia prima reazione è stata quella di pensare che fossi ancora in grado di lavorare qualche ora in più. Ovviamente considerando anche la famiglia, le faccende domestiche e tutto quello che ne conseguiva.

Con la SM alla scoperta del misterioso Machu Picchu
13.05.2020

Con la SM alla scoperta del misterioso Machu Picchu

Dall’Ecuador proseguiamo il nostro viaggio in bus verso il Perù con Lima come prima tappa. Successivamente continuiamo per il deserto di Huacachina, e poi verso Arequipa e Cusco. Ero contentissima perché presto avrei finalmente visitato le rovine della misteriosa Machu Picchu!

Intervista a un’esperta: SM recidivante-remittente o progressiva
04.05.2020

Le forme di decorso della SM

Già durante i suoi studi per conseguire la sua prima laurea in linguistica, la neurologa Andrea Tasalan-Skupin si è interessata molto alla ricerca sui disturbi del linguaggio. L’argomento l’aveva sempre affascinata e così, una volta laureatasi, ha deciso di continuare a studiare, prendendo un’altra laurea in Medicina. È rimasta fedele a questo campo di studi ed è diventata una neurologa. Durante questo colloquio con Anne Rüffer, la dottoressa spiegherà le diverse forme di decorso della SM.

La paziente con SM Katarina compila un questionario
23.04.2020

Io e la RM: tutta routine?!

Ora vi racconto le mie sensazioni durante le regolari sedute di RM, aggiungendo un pizzico di ironia ed enfasi.

Due persone si tengono per mano
15.04.2020
Impressioni della paziente con SM Lucile dalle Isole Galapagos come cartolina
01.04.2020

Galapagos e un’altra ricaduta

Un giorno prima di approdare alle Galapagos, Remo si è preso una pesante intossicazione alimentare; al poveretto veniva da vomitare tutto il tempo e stava davvero male. Da dove l'ha preso?

Telefono cellulare, blocco note, penna, occhiali e laptop sono su un tavolo
25.03.2020
La SM non mi ferma
17.03.2020

La SM non mi ferma

L’ultima volta che ci siamo sentiti avevo praticamente toccato il fondo. Avevo già messo in conto che avrei potuto avere una ricaduta durante il mio viaggio intorno al mondo, ma non volevo ammettere che la peggiore delle ipotesi potesse davvero avverarsi. A dire il vero, per tutto il viaggio mi ero sentita così piena di energia che la ricaduta mi aveva totalmente sorpresa. Nonostante io viva con la SM da molto tempo, ogni volta per me è uno shock.

Risonanza magnetica di controllo della SM
09.03.2020

Risonanza magnetica di controllo della SM

Io e il mio neurologo abbiamo sviluppato una sorta di routine: alle sue domande obbligatorie del tipo “come va”, io ovviamente rispondo subito “Bene, tutto bene, davvero!”. Non posso fare diversamente, è come se mi sentissi costretta a dire ciò come prima risposta; in realtà, però, le cose stanno diversamente.

Top